In questa sezione vi parlerò della mia amata Dionea di cui potrete vedere la coltivazione, l'infiorescenza, i semini, la germinazione e la crescita delle piccole piantule.

Dionea Muscipula

Questa è la mia Dionea Muscipula, meglio conosciuta come Venus Acchiappamosche. E' la più famosa tra le piante carnivore. Appena l'ho comprata ho iniziato a documentarmi sul web ed ho letto le tre regole fondamentali: terra, acqua e sole. C'era scritto che se venivano seguite bene queste tre regole e la pianta sopravviveva per un anno allora non ci sarebbe stato problema a farla vivere bene molto a lungo.

Io, con mia grande soddisfazione, ce l'ho da quasi un anno e sta molto ma molto bene, infatti sta per fare un fiore (è quello stelo al centro). Generalmente andrebbe tolto dato che toglie parecchie energie alla pianta, ma almeno la prima volta voglio vederlo proprio sulla mia piantina. Vi mostrerò altre foto man mano che il fiore aumenta di dimensioni.

Tutti i miei accorgimenti per farla stare bene hanno dato i loro frutti... sono davvero soddisfatta!

il fiore 7 giorni dopo
il fiore 7 giorni dopo

clicca per vedere le foto ingrandite

Semina

Una volta raccolti i semi li ho conservati seguendo il metodo della stratificazione.

Li ho avvolti in una garza e messi in frigo per 15 gg. Dopodichè li ho tenuti in freezer per 3 giorni e poi rimessi in frigo fino al momento della semina (fine marzo).

Ad aprile ho seminato. Innanzitutto ho messo prima i semi a bagno in acqua demineralizzata, poi ho riempito un vasetto di torba acida e vi ho appoggiato i semini sopra. Ho quindi inserito il vasetto in un contenitore con almeno due dita di acqua demineralizzata e coperto con una pellicola trasparente bucherellata con uno stuzzicadenti. In questo modo ci sono temperatura e umidità costanti.

 

 

 

Dopo 15 giorni ecco spuntare una piccola piantina!

 

 

Diciamo che per avere una pianta che cresca più in fretta esiste un altro metodo di duplicazione, quello di tagliare una trappola alla base ed interrarla.

Il metodo della semina è molto più lento, ma vuoi mettere l'emozione e la soddisfazione di vedere nascere una pianta dove prima c'era solo un puntino nero?

Dopo 28 giorni dalla semina, ecco un piccolo esercito di carnivore.

 

Finora il vaso è sempre stato coperto dalla pellicola forata, ma da questo momento in poi, comincerò a tenerlo scoperto.

 

 

A 30 giorni dalla semina (dopo 15 giorni dall'inizio della germinazione dei semi) le ho messe direttamente al sole con abbondante acqua nel sottovaso. Questa sarà la loro postazione definitiva.

A 30gg dalla nascita ecco quanto sono cresciute le piantine, si cominciano a vedere più chiaramente le trappole.

Vi mostro le mie piccole dionee attraverso gli scatti di Ges che ringrazio per questo piccolo servizio fotografico!!!

- cliccateci su per vedere le foto più grandi -

Ad un mese e mezzo di vita, ecco quanto sono "grandi" le mie dionee; paragonate ad un centesimo si notano bene le dimensioni.

Ne approfitto per ringraziare mio marito che le ha fotografate!

Cliccateci su per vederle più grandi e poter ammirare la perfezione delle trappole seppure così piccole!

A 3 mesi dalla nascita ho pensato di trapiantare qualcuna delle 13 piantine per dare spazio e poter crescere meglio. Le piante sono ancora piccolissime, ma hanno abbondanti trappole, sarà un buon segno?

Dionea in viaggio

Ecco la Dionea pronta per il viaggio!

Dentro una bottiglia di plastica dell'acqua, ovviamente tagliata per ridurne le dimensioni, la mia Dionea è pronta per andare in vacanza.

Le due parti della bottiglia sono poi state unite con del nastro adesivo trasparente per evitarne l'apertura accidentale.

La bottiglia è fornita anche di tappo in modo da poterla chiudere se ce n'è la necessità (ma di solito la lascio sempre aperta).